Discussione: Il Cavaliere Bianco
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 21-05-2018, 18.06.41   #10
Guisgard
Cavaliere della Tavola Rotonda
 
L'avatar di Guisgard
Cavaliere della tavola rotonda
Registrazione: 05-06-2008
Residenza: Dalla terra più nobile che sorge sotto il cielo
Messaggi: 51,882
Guisgard di lui non si fa che parlare beneGuisgard di lui non si fa che parlare beneGuisgard di lui non si fa che parlare beneGuisgard di lui non si fa che parlare beneGuisgard di lui non si fa che parlare beneGuisgard di lui non si fa che parlare bene
Altea raggiunse la sala del trono e le sue ancelle prepararono il tutto per l'udienza.
Allora gli eunuchi fecero entrare il visir, seguito dai suoi familiari, ossia sua moglie, due bambini, una vecchia balia, suo cugino e due dignitari.
Avevano tutti abiti sporchi, logori, i volti impauriti e l'espressione stanca.
Si inginocchiarono ai piedi della sovrana di Serenica.
“Altezza serenissima...” disse il visir quasi in lacrime “... Elamanda... con i suoi campi di palme... le oasi azzurre... gli ambrati datteri... la sua musica... non esiste più... nessuno dei suoi abitanti è sopravvissuto, altezza... all'alba siamo stati attaccati... un attacco tanto veloce, quanto terribile... io e la mia famiglia siamo tutto ciò resta di Elamanda... ora esistono solo rovine di sale... sale che si scioglie al Sole, altezza...” scoppiando a piangere “... in meno di un'ora un'intera città è stata trasformata in un cumulo di sale...”



Il carrozzone si fermò per sostare nel bosco, visto il crepuscolo a breve avrebbe ceduto il passo alla sera.
Accesero un fuoco e si sedettero tutte e tre intorno.
“Il pastore incontrato all'inizio del bosco” disse Mery “diceva che la capitale distava circa una trentina di chilometri... ad occhio e Croce ne abbiamo fatto la metà, quindi fra una quindicina dovremmo avvistare Afragolopolis...”
“Lì dovremmo essere al sicuro dalla guerra.” Fece Aisha.
“Speriamo...” Mery “... tu cosa ti aspetti?” A Gwen. “che vita credi cominceremo una volta nella capitale?”



“Eccellente...” disse il Capo a Miss “... questo è lo spirito che mi piace vedere nei miei sottoposti...” fissandola con i suoi occhi indefiniti “... ascoltatemi bene...” mentre una donna dai lunghi capelli chiari e dai vestiti provocanti apparve nello specchio, per poi sedersi sulle ginocchia del Capo “... presto la cometa Adelaide attraverserà i cieli di Afragolignone... ogni 701 anni al suo passaggio le antiche leggende narrano di fatti misteriosi e favolosi... qualcosa è custodito in quel regno che attende l'arrivo della cometa... scoprite di cosa si tratta e rubatelo per me, Miss...” mentre la donna cominciava a leccare la maschera del Capo “... domande in merito?” A Miss.
__________________
AMICO TI SARO' E SOLO QUELLO... E' UN SACRO PATTO DA FRATELLO A FRATELLO
Guisgard è connesso ora   Rispondi citando