Discussione: Romanzo Il Re Pescatore (Tim Powers)
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 13-06-2009, 11.22.07   #6
llamrei
Dama
Registrazione: 23-03-2007
Messaggi: 3,842
llamrei  veramente ingamballamrei  veramente ingamballamrei  veramente ingamballamrei  veramente ingamba
grazie mille zaffiro ma cercavo proprio le note di copertina che fortunatamente sono riuscita a trovare girovagando in rete.

"
Brian Duffy, irlandese, vecchio soldato di ventura, non si aggira per le calli della variopinta Venezia dogale del primo Cinquecento per ammirare la bellezza dei canali, ma solo per mancanza di lavoro. Quando perci un vecchio eccentrico gli offre una cifra allettante per seguirlo a Vienna - dove intende impiegarlo come buttafuori in un'osteria - il mercenario accetta senza esitazioni. Come potrebbe, d'altronde, immaginare che questo sta per trascinarlo al centro della pi terribile offensiva dell'Impero Ottomano contro l'Occidente? O che il suo datore di lavoro non altri che il mitico Mago Merlino, uscito per l'occasione dalle brume della leggenda? Cosa direbbe Duffy se sapesse che la rigenerazione del Re Pescatore e il futuro stesso dell'Europa dipendono da una sostanza affidata, a sua insaputa, alla sua custodia, e che altro non che una magica... birra!? Ma questo quello che succede quando ci si trova in uno dei punti nodali della Storia, tanto che pu capitare d'imbattersi, nella Vienna del XVI secolo, in una ciurma di Vichinghi ubriachi, e persino in Re Art in persona!
Con rara maestria, intersecando molteplici piani temporali, Powers riesce a far convivere - in un'indimenticabile avventura dal tono brioso, ma dall'ineccepibile rigore sul piano della simbologia fantastica - i toni epici della vicenda arturiana e delle saghe irlandesi, con una cronaca immaginaria, ma affascinante, dell'ultimo grande assalto turco alla roccaforte viennese."
(fonte: delos store.it)
llamrei non  connesso   Rispondi citando