Camelot, la patria della cavalleria

Camelot, la patria della cavalleria (http://www.camelot-irc.org/forum/index.php)
-   La taverna di Camelot (http://www.camelot-irc.org/forum/forumdisplay.php?f=2)
-   -   I racconti del Bianco e del nero (http://www.camelot-irc.org/forum/showthread.php?t=2582)

Guisgard 13-04-2021 23.36.57

Gwen prese a mangiare.
"Ehi..." disse ad un tratto Elv dietro di lei, ancora steso sulla brandina "... quei bscotti sembrano appetitosi..." mormorò appena essersi svegliato "... dove siamo?" Chiese a sua nipote.

Altea 13-04-2021 23.37.33

Chiusi gli occhi, pensai a Milo, a ciò che sapevo di lui. Assunsi un'espressione austera e camminai nella stanza fermandomi improvvisamente e guardando verso un punto "Ho come l'impressione lei abbia due dualità di carattere e qualcosa di celato che non riesce ad esprimere o che ha paura a rivelare. Certamente questa sua aria scanzonata, da personaggio infallibile e la facilità con cui prende la vita non le sarà d'aiuto" un attimo di silenzio e guardai il regista concludendo in tono secco ed alzando il timbro di voce"No, non la aiuterà a celare i fantasmi che tormentano il suo passato e presente e che aleggiano nel suo cuore e mente. Può mentire a tutti, con quella aria da guascone ma non a se stesso e neppure a me..ecco quale sarà il mio compito. No, non voglio cambiarla ma liberare il suo vero Io".
Osservai il regista...si Milo era così e ovviamente dovevo interagire con la doppia personalità che era descritta nel copione.

Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

Guisgard 13-04-2021 23.37.48

La sveglià suonò e Queennie potè alzarsi e prepararsi.
Aveva l'indirizzo per raggiungere la casa del professore ed era ormai ora dell'appuntamento.
Il professore abitava in una deliziosa villetta, in un luogo ameno e poco trafficato.

Guisgard 13-04-2021 23.37.54

Finito di mangiare, Roan e Destresya furono d'accordo nell'andare al porto.
Un attimo dopo uscì dallo studio Pico, sempre bardato dal suo cappello, gli occhiali e l'impermeabile.
"Sono pronto, signori." Disse col suo tono freddo.
I 3 lasciarono l'albergo e raggiunsero il porto.
L'imbarcazione che li attendeva aveva nome Ipazia.
Ad accoglierli c'era il capitano.
"Benvenuti, signori." Questi ai 3. "Sono il capitano Polos e vi da il benvenuto sull'Ipazia."

Lady Gwen 13-04-2021 23.42.26

Cominciai a mangiare e per poco Elv non mi fece prendere un colpo.
"Buongiorno anche a te, spunti così, tu? All'improvviso?" ridacchiai e gli allungai qualcosa da mangiare.
Presi un respiro profondo e gli raccontai tutto quello che era successo, fin dall'inizio, quando Ludwig ci aveva ripescati in mare ad ora.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 13-04-2021 23.44.52

"Perfetto." Disse il regista quando Altea terminò il suo monologo. "Raffinata ma decisa, precisa e schietta. Oltre che professionale e competente. Si, mi ha convinto la tua interpretazione. Molto. La parte è tua." e tutti applaudirono, dandole il benvenuto nel cast.

Guisgard 13-04-2021 23.47.18

Elv mangiò uno dei biscotti ed ascoltò il racconto di Gwen.
"Quel dottore, quel tipo..." disse "... come si chiama? Ludwing? Beh, non mi piace molto... anzi, gradirei non ronzi troppo intorno a te." Fissandola. "Comunque se quest'isola è fuori da ogni rotta, come faremo a tornare a casa?"

Lady Gwen 13-04-2021 23.51.19

Sollevai un sopracciglio con aria quasi divertita.
"Come, scusa?" chiesi, con aria in realtà retorica, perchè avevo sentito benissimo cosa aveva detto.
"Beh, non so, non ne ho idea. Ma se loro ne conoscevano l'esistenza forse non è così lontana dal terraferma" ipotizzai, mangiando.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Destresya 13-04-2021 23.55.59

Scendemmo finalmente al porto per vedere questa misteriosa nave che ci avrebbe portato all'isola, l'Ipazia.
Se non altro, il nome prometteva bene.
Sorrisi al capitano Polos, guardandomi attorno.
"Buongiorno capitano!" salutai cortesemente "Tutto pronto per salpare?" chiesi.

Riku966 14-04-2021 00.03.17

Quando suonò la sveglia, mi alzai dal letto. Fu difficile, dopo la nottata insonne, trovare la forza di svegliarmi, ma l'idea di scoprire qualcosa su quella fantomatica maledizione, bastò a darmi la carica di cui avevo bisogno.
Tornai a recuperare la mia Harley e guidai fino a casa del professore.
Non ci fu troppo traffico e questo mi permise di arrivare in orario.
Posteggiai davanti al vialetto che conduceva a casa, levai il casco e poi suonai il campanello.


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 04.55.54.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 1998 - 2015 Massimiliano Tenerelli
Creative Commons License