Camelot, la patria della cavalleria

Camelot, la patria della cavalleria (http://www.camelot-irc.org/forum/index.php)
-   La taverna di Camelot (http://www.camelot-irc.org/forum/forumdisplay.php?f=2)
-   -   Gli strani e misteriosi casi del professor Minsk (http://www.camelot-irc.org/forum/showthread.php?t=2572)

Guisgard 08-04-2019 22.29.10

Gli strani e misteriosi casi del professor Minsk
 
Gli strani e misteriosi casi del professor Minsk


Episodio I: I SEGRETI DI CASARIGNONE

"La salvezza viene dal Signore:
sul tuo popolo la tua benedizione"


(Salmo 3)


La piccola cittadina di Casarignone, nel cuore della campagna a Sud di Afragolopolis, consiste in un insieme di villette rustiche costituite in buona parte da cemento e legno, dall'aspetto pittoresco e caratteristico donando al luogo un'atmosfera romantica e sognante.
Conservando un clima bucolico, tranquillo e tradizionale, questo angolo di campagna col tempo ha finito per attirare molti turisti e soprattutto danarosi cittadini che hanno scelto di vivere qui stabilmente.
Queste ville fanno da confine alla campagna, oltre le quali cede il passo ad un verde bosco che, risalendo verso Nord, viene considerato la frangia della grande brughiera Afragolignonese.
Così, tra le selci secolari, i faggi frondosi e le querce colossali, fra le betulle, le eriche e la verde prateria, intorno a quelle villette caratteristiche sono sorte poi diverse bottegucce, che pian piano hanno reso Casarignone da antico ed isolato villaggio a vivace cittadina.
Tutt'intorno si vedono poi i resti di vecchie masserie fatiscenti, che un tempo rappresentavano le sedi di signorotti e che oggi invece fanno da scenario, con le loro gotiche rovine, a dimenticate leggende dai contorni misteriosi e l'eco sinistro.
Giungendo però a Casarignone non è certo l'ombra di quel cupo passato a colpire, ma la vivacità dell'abitato cittadino, con le sue bottegucce di prodotti tipici, le stradine verdi ed infiorate, le villette caratteristiche, con al centro l'antica chiesetta del posto.
https://www.viagginews.com/wp-conten...-177096616.jpg


+++

Lady Gwen 08-04-2019 22.41.11

Appena mi alzai, feci velocemente colazione e andai subito in negozio, dove zia Selma era già arrivata.
Lei si era sempre presa cura di me ed io la aiutavo qui nella sua attività.
Era una piccola bottega caratteristica, dove si vendevano oggetti tipici del posto, libri sul folclore locale, di cui lei era molto esperta e poi c'era il mio piccolo angolo New Age, nel quale offrivo anche letture di tarocchi ad offerta libera.
Era una cosa che mi piaceva fare, mi dava soddisfazione e i turisti sembravano gradire.
I nostri concittadini un po' meno, ma da persone dalla mentalità così ristretta e in un centro così piccolo non mi aspettavo nulla di diverso.
Allora mi misi al mio posto, il tavolino attrezzato ed il mio amato mazzo di carte, in attesa di clienti.https://uploads.tapatalk-cdn.com/201...3542cabf15.jpg

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 08-04-2019 23.03.45

La bottega era molto varia, ben curata e colma di oggettini perlopiù caratteristici, stravaganti, tradizionale del posto e che i turisti sembravano gradire parecchio.
Selma era una donna energica e solare, sempre di buonumore e dall'aspetto rassicurante.
Gwen dava una grossa mano alla bottega, sempre dividendosi fra questa ed il suo angolino dove offriva una lettura dei Tarocchi, che molti vedevano come un'attrazione del posto.
“Il signor Campus” disse la donna alla giovane nipote “mi aveva ordinato quel set di coltelli da bistecca. Sono arrivati già da due giorni, ma stranamente non è venuto a ritirare... cosa curiosa, visto è sempre molto preciso...” perplessa.

Lady Gwen 08-04-2019 23.06.23

Mi voltai verso la zia.
"Davvero? Strano" corrugando la fronte.
"Se vuoi, posso portarglieli io! Eviteremo anche di ritardare ancora la consegna."

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 08-04-2019 23.11.14

"No, meglio aspettare, Gwen..." disse la zia "... non vorrei fosse un tentativo per tirare sul prezzo..." scuotendo il capo "... mi ha comunque dato un acconto e conoscendolo non vorrà perdere quei soldi." Sarcastica.
Proprio in quel momento il campanellino sulla porta trillò ed un uomo dall'aspetto pacato entrò nella bottega.
"Signor Campus!" Sorridendo la zia.
"Buongiorno, signora..." con lo sguardo cupo l'uomo.
"Cosa è successo?"
"Eh, una gran seccatura..." mormorò l'uomo.

Lady Gwen 08-04-2019 23.14.58

Mi feci pensierosa.
"Eh, sì... Forse hai ragione..." sospirando.
Passò poco prima che il campanello sulla porta trillasse e vedemmo entrare proprio il signor Campus.
"Salve, signor Campus!" lo salutai, festante.
Lui però aveva una faccia cupa.
"Spero non sia qualcosa di grave!" con faccia preoccupata.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 08-04-2019 23.25.00

"Beh, ieri sera ho trovato due delle mie pecore morte..." disse Campus a Gwen ed a sua zia "... in condizioni a dir poco strane, per non dire raccapricciante..."
"Ossia?" La zia.
"Avevano la lana strappata via con la forza" spiegò l'uomo "in più punti... ed il collo sgozzato... un taglio netto, così profondo che quando le ho tirate su, ad una si è staccata la testa..."

Lady Gwen 08-04-2019 23.27.34

Il suo racconto di raccapricciante e mi mise i brividi.
"Per l'amor del cielo..." con aria terrorizzata, perché lo ero veramente.
"Come ci si può accanire contro delle povere bestie in questo modo?" scuotendo il capo.
"È chiaro che sia stato un atto di mano umana... Un animale non potrebbe mai fare una cosa simile... Forse è un atto intimidatorio?" ipotizzai.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 08-04-2019 23.33.14

"Come fai ad essere sicura" disse la zia a Gwen "che non si tratti di un animale? La presa del morso di un lupo è molto forte e può spezzare il collo ad un animale più debole."
"Qui però non vi sono lupi, signora..." Campus.
"Beh, allora si tratterà di qualche cane randagio." Fece la donna.

Lady Gwen 08-04-2019 23.49.45

Seguii i due.
"Beh, te cattiveria non può essere animale, ma solo umana. Nessun animale agisce in questo modo, strappando la lana delle pecore e staccando la testa, quasi per sfizio e senza nemmeno cibarsene. No, non può essere un animale" scuotendo la testa.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 01.01.26.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 1998 - 2015 Massimiliano Tenerelli
Creative Commons License