Camelot, la patria della cavalleria

Camelot, la patria della cavalleria (http://www.camelot-irc.org/forum/index.php)
-   La taverna di Camelot (http://www.camelot-irc.org/forum/forumdisplay.php?f=2)
-   -   I racconti del Bianco e del nero (http://www.camelot-irc.org/forum/showthread.php?t=2582)

Lady Gwen 19-10-2019 01.46.35

Mi svegliai il mattino seguente ed il fermento per la mostra era palpabile nell'aria.
Ed ovviamente, io non ero immune.
Infatti, dopo la colazione, sistemai il necessario per la sera, e di conseguenza per la missione, come ad esempio gli orecchini che spesso usavo e che celavano dei microfoni all'interno.
Tutti i gadget più utili che si rivelavano davvero indispensabili per le mie missioni.https://uploads.tapatalk-cdn.com/201...b5e8aac28b.jpg

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 19-10-2019 01.54.55

La città era in fermento.
La mostra sarebbe stata un evento esclusivo, mondano, ma anche culturale e quindi tutta l'Afragolopolis che contava voleva esserci.
Sarebbe stata anche l'occasione per vedere artisti di ogni tipo e personaggi di una certa creatività.
Per questo la giornata trascorse relativamente rapida e verso il tardo pomeriggio Gwen poteva già prepararsi per l'evento.

Lady Gwen 19-10-2019 02.07.34

Ero esaltata, sarebbe stato un evento di grande importanza ed il fior fiore della città, oltre che del panorama artistico e culturale, sarebbe stato presente.
Certamente, uno scenario sublime per una missione.
Mi preparai, indossando un lungo abito nero di raso, impreziosito dagli accessori giusti e lasciai sciolti i capelli, era meglio nascondere il più possibile gli orecchini e di conseguenza i microfoni con cui avrei registrato le conversazioni della serata.
Una volta pronta, salii in macchina, alla volta della mostra.https://uploads.tapatalk-cdn.com/201...0d32057265.jpg

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 19-10-2019 02.40.51

L'Afragolium Museum era stato preparato a festa, con molti poliziotti all'esterno, tutti i sorveglianti all'interno ed un sistema di sicurezza di ultimissima generazione.
Gwen aveva arrivò con la sua auto proprio all'inizio dell'apertura e molti visitatori avevano seguito il suo esempio.
Ovviamente con lei c'era anche Rudy.
"Serata niente male." Disse lui a lei, mentre uno dei camerieri passava con dello Champagne.

Lady Gwen 19-10-2019 02.45.31

Il museo era bellissimo, pronto com'era per ospitare questa serata.
Arrivai insieme a tanti altri ospiti e tutti facemmo il nostro ingresso.
"Sì, non si sono proprio risparmiati" risposi a Rudy, prendendo due flute di champagne.
"Cin cin" sorrisi, facendo tintinnare i nostri bicchieri insieme.
Iniziai subito a guardarmi intorno, dividendo la mia attenzione fra le pregevoli opere esposte e i visitatori della serata.
Ricordavo le parole di Cappuccio Nero, quindi era meglio iniziare a lavorare.
"Io vado, ci vediamo in giro" dissi piano a Rudy, poi iniziai ad addentrarmi con placida, ma attenta, calma fra le sale.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Destresya 19-10-2019 21.58.59

Ormai in città non si parlava d'altro, "Caccia all'Ateo" era un successo annunciato.
L'idea era geniale e univa l'intrattenimento del pubblico, che sempre di più voleva violenza, con il loro senso della morale, nessuno ci vede niente di male a veder morire degli atei, no?
Dopotutto gli facciamo un favore, essere rinchiusi nell'Atheum Asylum è peggio della morte.
Il governo mi forniva i carcerati, con un'assurda promessa di libertà, e nel frattempo i miei cacciatori ne cercavano degli altri.
Certo, non sapevano che li portavano direttamente a me.
Per la mia sicurezza era meglio che la mia identità fosse tenuta segreta, dopotutto non si poteva mai sapere quali infiltrati potevano esserci, e il Giudice era una preda ambigua.
Solo il produttore e il regista sapevano chi ero davvero, anche per questo mi avevano affidato la conduzione di "Caccia all'Ateo", conoscevano sia il mio talento come cacciatrice, sia quello per il giornalismo e la comunicazione.
L'ultima puntata era stata un successo, ora, nell'attesa che il governo ci mandasse dei nuovi candidati ci godevamo l'onda del successo.
Ero quasi arrivata allo studio televisivo dove si teneva il celebre talk show che aveva chiesto di intervistarmi.
Così entrai ed avvisai che ero arrivata.

https://m.media-amazon.com/images/M/...80,500_AL_.jpg

Guisgard 20-10-2019 23.38.59

Le sale interne del museo, adibite ad accogliere i tanti visitatori, si presentavano illuminate a festa, con monitor sui quali scorrevano le tante immagini dei capolavori lì conservati.
I camerieri passavano fra la gente con vassoi sempre colmi di Champagne e caviale.
Gwen aveva lasciato Rudy e si era subito dedicata a studiare la situazione.
C'erano persone di ogni genere, come artisti in cerca di fama, o dal talento anticonformista.
Alcuni avevano una buona notorietà, altri dalle doti invece alquanto discutibili.
Ad un tratto la ragazza notò un giovane dai capelli lunghi e gli abiti alternativi, che spiegava ad un gruppo di visitatori un paio di tele che sembravano descrivere un tipo di pittura a metà tra il visionario ed il caos puro, fine a se stesso.

Guisgard 20-10-2019 23.39.05

Destresya vide l'assistente di scena che le faceva segno di prepararsi ad andare in onda.
“Amici ed amiche...” disse il presentatore seduto dietro la sua scrivania al centro del palco, come ogni talk show di questo tipo richiedeva ormai “... chi è il personaggio dell'anno? Bella domanda, vero? E chi se non uno sportivo, no? Risposta ovvia!” Ridendo fra le risatine del pubblico. “Ma è ovvio... è lei... la donna che sembra nata con mille talenti... vogliamo scoprirli? Signori e signore... la presentatrice del reality dell'anno... direttamente da Caccia all'Ateo... ecco a voi... Destresya!”
E l'assistente di scena fece cenno a Destresya di andare in scena, alla scrivania del presentatore, mentre il pubblico applaudiva.

Lady Gwen 20-10-2019 23.43.35

Avanzavo lungo i corridoi, nelle grandi sale allestite.
L'arte era davvero la protagonista stasera, insieme allo Champagne ed il caviale offerti dai camerieri che instancabilmente vagavano fra gli ospiti.
C'erano artisti di ogni genere, chi in cerca di fama, chi già affermato.
Ad un certo punto, notai un giovane intento a spiegare il significato di alcune tele contemporanee ad un gruppo di visitatori.
Così, mi aggiunsi anch'io.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 20-10-2019 23.55.03

Gwen si aggiunse al gruppo che ascoltava il giovane artista dall'aspetto alternativo.
"L'arte per me" disse lui "deve essere sofferenza e realismo... ecco perchè io dipingo solo ciò che mi trasmette tristezza... oltre ad essere reale... per questo ho nominata questa mia tela..." respirando piano come se stesse partorendo le parole "... umido e plastica... ossia l'essenza più intima e sofferta della realtà sociale in cui viviamo... il mondo è un'enorme discarica e noi siamo simili a vermi parassiti che si nutrono del degrado culturale che ci avvolge..." con aria sofferta.


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 03.58.02.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 1998 - 2015 Massimiliano Tenerelli
Creative Commons License