Camelot, la patria della cavalleria

Camelot, la patria della cavalleria (http://www.camelot-irc.org/forum/index.php)
-   La taverna di Camelot (http://www.camelot-irc.org/forum/forumdisplay.php?f=2)
-   -   I racconti del Bianco e del nero (http://www.camelot-irc.org/forum/showthread.php?t=2582)

Destresya 29-12-2021 00.49.26

Il viaggio era stato alquanto piacevole.
Dovevo ammettere che l'umanità aveva fatto passi da gigante negli ultimi secoli, in fatto di spostamenti.
Voglio dire, niente a che vedere con le navette vertoriane, con i teletrasporti molosiani o gli altri mezzi di trasporto a cui ero abituata, ma vederli passare dal carretto in legno all'aereo faceva un certo effetto.
Strane creature gli umani, più scoprivano, e più pensavano di potersi allontanare dal divino.
Guardavo le nuvole dal finestrino, pensierosa.
Quando atterrammo mi resi conto che mancava un'ora prima che l'università chiudesse, non era poi un tempo così risicato, potevo fare in tempo a presentarmi al mio contatto e prendere appuntamento.
Così, presi un taxi e mi diressi all'Università Cattolica, dove avrei chiesto dell'uomo che mi aveva indicato Von Masper.
Dopotutto era da lì che dovevo cominciare.

Lady Gwen 29-12-2021 00.51.33

Ridacchia anch'io vedendolo andar via ed entrai in casa.
Notai zia Emma che lo spiava dalla cucina.
"Zia, spii la gente dalla finestra?" le chiesi ridendo.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 29-12-2021 01.05.35

"Oh, solo perchè quel tipo va controllato, Gwen." Disse giustificandosi la zia. "Comunque hai fatto bene a mandarlo via. Quello è un pessimo soggetto, uno sporcaccione. E poi una studiosa come te, in odore di rampante carriera all'università, non può certo interessarsi a un tipo simile, no?"

Lady Gwen 29-12-2021 01.10.04

Risi ancora, spontaneamente.
"È solo sfacciato, ma non è male. E poi lo vedrò dopo cena, gli devo una birra, nulla di che" dissi, prima di dirigermi nella mia stanza.
Avevo bisogno di sistemarmi, ma soprattutto di sistemare per bene tutti i documenti che avevo portato con me e che erano la vera motivazione della mia presenza qui.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 29-12-2021 01.24.15

Gwen andò in camera sua e sistemò non solo i suoi bagagli, ma anche il prezioso materiale affidatole da Dentos.
In quel momento una notifica fece vibrare il suo cellulare.
Era una notizia e parlava del misterioso assassinio di un docente avvenuto all'Università Cattolica.
Si trattava proprio di Dentos.




Destresya arrivò all'Università Cattolica dopo circa mezz'ora dal suo atterraggio.
Chiese a uno dei custodi dove fosse l'ufficio di Manfrin, ma le fu detto che nessuno poteva ora entrare nell'ateneo.
"Il professor Dentos è stato assassinato e la polizia ha vietato ogni accesso, signorina." Disse il custode.

Lady Gwen 29-12-2021 01.28.50

Sistemai tutto per bene, celando I documenti in un punto strategico della mia camera.
Era strano metterci di nuovo piede, ma era una sensazione piacevole.
Ma quando pensavo che tutto andasse per il meglio, ricevetti una notifica.
Lessi sullo schermo del cellulare, ma nulla di tutto ciò mi sembrava reale.
Dentos era morto, scavandomi una voragine dentro poiché di certo il povero professore non meritava di fare una fine simile.
Infatti, nel mezzo dello shock, provai a chiamare il rettore dell'Università.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Destresya 29-12-2021 01.33.27

"Oh che cosa terribile!" risposi all'addetto "Mi perdoni, sono atterrata da poco e non ne avevo idea!".
"Sa se il signor Manfrin ha anche un ufficio privato fuori dall'ateneo, o un numero a cui posso contattarlo? Oppure posso lasciare a lei un biglietto?" gentilmente.
"Mi perdoni, avrei urgenza di parlargli!" spiegai.


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 02.29.35.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 1998 - 2015 Massimiliano Tenerelli
Creative Commons License