Camelot, la patria della cavalleria

Camelot, la patria della cavalleria (http://www.camelot-irc.org/forum/index.php)
-   Il palazzo delle arti (http://www.camelot-irc.org/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   Passaggi, poesie, testi (http://www.camelot-irc.org/forum/showthread.php?t=65)

Morris 20-09-2009 22.05.50

Quantunque io possa esprimere quello che ho dentro
Non riuscirò mai a trasmettere il mio vero sgomento

Ogni tentativo sarà sempre più vano e più cruento
Soltanto un angelo potrà alleviare il mio tormento

Non tollero l'invidia, la gelosia e il falso orgoglio
Rovina di questo mondo, un gigantesco scoglio

Inventerei una specifica dottrina, del tutto dedicata
Ad imparar a vivere alla nostra anima, sinora desolata

Noi aspiriamo ad esser degli uomini "Grandi" senza patire
Non ci rendiamo conto che esserlo vuol dire "Servire".

Sir Morris

elisabeth 22-09-2009 07.19.22

Nessuno puo' pensare di esprimere al meglio
le proprie emozioni se chi ti ascolta
non ha orecchie per udire
e un cuore per ascoltare.
L'anima ha una grande sapienza
ma alle volte si cela in corpi di uomini
a cui e' sconosciuta la parola umilta'
e tutte le azioni anche le piu' valorose e sacre
diventano come cernere al suolo
non c'e' dottrina alcuna per imparare
cio' che in cuor nostro conosciamo da sempre
il vostro angelo lo vedo,e' triste e in disparte
ha bussato al vostro corpo, non siate sordo
sappiate ascoltare e apritegli le porte della vostra anima


Elisabeth

Morris 22-09-2009 22.41.46

La vita è un giorno
comincia e finisce
Puoi vivere tanti anni.. ma
la vita è un giorno
Puoi fare tanti programmi
la vita è un giorno
Puoi essere ricco.. ma
la vita è un giorno
Puoi essere potente
la vita è un giorno
Puoi sapere di morire..ma
la vita è un giorno
Quando arriva quel giorno..sai
che il giorno.. era la vita

Sir Morris

elisabeth 24-09-2009 09.50.41

La vita e' l'atto d'amore piu' bello
La vita e' lo scorrere di un tempo che non esiste
La vita e' l'essenza stessa della bellezza del creato
La vita e' l'acqua di una fonte a cui ci si disseta
La vita e' il fuoco della conoscenza
La vita e' la terra madre di tutti noi
la vita e' vita e' sabbia tra le dita

Morris 25-09-2009 23.25.12

Oh Kratos..figlio di Zeus e padre mio diletto
Tu che fosti salvato.. perchè senza difetto


Dalla famiglia.. senza pietà.. fosti strappato
E secondo le usanze di Sparta sei stato addestrato


Dimostrasti ben presto le tue doti al combattimento
Erano uniche..formidabili..colme d'immenso talento


Tua madre non potea dirti chi fosse il padre tuo
Trasformata in bestia e uccisa da te figlio suo


Prima di morire fu in grado di sussurrarti
Quel nome tanto terribile..che tu poi sfidasti


Una bellissima donna bretone tu sposasti
Da lei.. avesti me e Calliope..e subito ci amasti

Io presi tutto da te e questo lo debbo al nonno
Poi ho conosciuto Cristo..Padre di tutto il mondo.


Sir Morris

Morris 02-10-2009 00.12.31

Un desiderio percorre una trama mutandosi in voce
Una voce attraversa un percorso arrivando veloce

Parole giungono all'udito scaldandone il fremente cuore
Un volto si compone magnifico tingendosi d'ogni colore

Una linea perpetua tende adesso a non chiudersi
Seguirà il primitivo istinto tentando di scuotersi

Sensazioni s'intrecciano reclamando di conoscersi
Pensieri s'annidano spiccando il volo per rincorrersi


Sir Morris

llamrei 02-10-2009 14.43.59

Citazione:

Originalmente inviato da elisabeth (Messaggio 10411)
Nessuno puo' pensare di esprimere al meglio
le proprie emozioni se chi ti ascolta
non ha orecchie per udire
Elisabeth

Bellissimo pensiero!:smile_clap:

Morris 02-10-2009 22.52.48

I bimbi non credono al destino
Desiderano stare a noi vicino
Perchè contano sul loro fortino

Quando gli adulti sono impauriti
In preda al panico, fermi, allibiti
Evocano i loro cavalieri preferiti

I bimbi inseguono le loro speranze
Incitano, rafforzano le loro istanze
Insieme non temono oscure alleanze

Sir Morris

elisabeth 06-10-2009 07.06.12

Stanotte ho alzato il volto al cielo
la luna era radiosa e il suo manto lucente
splendeva ogno dove
una stellina si era addormentata tra le mie braccia
pregai la luna di avvolgerla nel suo splendore
la diedi a lei perche' sapesse vegliare il suo sonno
ora so che in pace brillera' serena
e per guardarla mi bastera'
alzare gli occhi alla notte


Elisabeth

Morris 07-10-2009 22.09.14

Stanotte ho alzato il volto al cielo
Stavo lì con voi, sotto un grigio velo

la luna era radiosa e il suo manto lucente splendeva ogni dove
Baciai quella luna e la sua luce soffiai verso il vostro cuore

una stellina si era addormentata tra le mie braccia
vidi quella povera stella impressa nella vostra faccia

pregai la luna di avvolgerla nel suo splendore
quel flusso luminoso alleviò il suo e il vostro dolore

la diedi a lei perche' sapesse vegliare il suo sonno
la luna l'accolse nel sacro luogo del non più ritorno

ora so che in pace brillera' serena
dei mari del cielo diverrà una sirena

e per guardarla mi bastera' alzare gli occhi alla notte
la guarderemo insieme donandole una lacrima tutte le volte

Sir Morris


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 20.30.18.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 1998 - 2015 Massimiliano Tenerelli
Creative Commons License