Camelot, la patria della cavalleria

Camelot, la patria della cavalleria (http://www.camelot-irc.org/forum/index.php)
-   Il palazzo delle arti (http://www.camelot-irc.org/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   Passaggi, poesie, testi (http://www.camelot-irc.org/forum/showthread.php?t=65)

Taliesin 15-10-2014 11.21.13

Grazie a Voi Nobili Amici, poichè come sempre avete saputo leggere "oltre" le frastagliate parole che ho disseminato per quella povera gente, orgogliosa e laboriosa, martoriata da un tempo beffardo ed ingrato che non riconosce loro neanche la dignità di potere esistere...

Taliesin, il Bardo

Taliesin 15-10-2014 15.34.33

Alla Maremma, sempre più amara...

Questa notte l'ombra si è abbattuta sul mio sonno inquieto,
con la sua maschera di gelso nascondeva i contorni della beffa,
graffiando con artigli di serpente e lingua di lupo famelico
ha lasciato segni indelebili sul legno corroso del mio portone,
mentre in lontanaza, alle pendici del vulcano spento,nel meridione assopito
si contorcevano urla di dolore e flebili latrati di cani scompagnati,
dove si abbatteva la furia degli elementi ed il ghigno delle sue rise,
intrise di sangue fresco tra nauseabonde parole di politicanti
e facili promesse di ricostruzione nella risurrezione del momento,
tra detriti di fango e di lacrime, e zampilli di nuove pestilenze,
mi sono destato nel pantano della mia dimensione reale,
sperando che domani, in questo moderno lazzaretto,
possa tornare, almeno nei miei sogni, a splendere il Sole...

Taliesin, il Bardo

Galgan 15-10-2014 17.26.30

Una terra abituata alla sofferenza, purtroppo.

Altea 15-10-2014 17.30.07

La Natura ha una forza pericolosa a volte..infatti unisco tutti questi pensieri alla mia Terra colpita dove una donna è morta pure per una frana a Trieste.

Galgan 15-10-2014 17.31.39

Così è, la Natura è calore materno e furia selvaggia......In questi momenti ci si sente piccoli.....

Taliesin 16-10-2014 12.36.35

Alla Maremma, maledetta Maremma e chi l'ama...

"Un ramingo germano ha perduto la sua corona nel vortice di fango,
le sue ali si sono spezzate nel vano tentativo di salvare i suoi piccoli,
rovista il fondale acquitrinoso alla ricerca di un ultimo anelito di vita,
mentre beffardo sembra sorridere il disco del sole che illumina la vallata,
da settentrione un nauseante e putrido odore di zolfo ancora zampilla,
ricordo di perdute ricchezze di roma imperiale che si bagnava nel ristoro,
mentre il Bardo, seduto in vetta al nudo sasso, vede luccicare un'orizzonte senza fine."

Taliesin, il Bardo

Galgan 18-10-2014 01.25.01

Nel volo di un falco
ho visto l'approssimarsi del Destino,
vestito da battito d'ali
e da grido lanciato al sole.
Eppure non v'è sfida in ciò
o forse si, ma senza odio
come mano che accarezza la spada
senza estrarla.
Lo sguardo vaga, e la mente capisce
quindi tutto è buono,
eppure la frana si abbatte
e urla
e piange,
ma il volo di un falco
non ammette incertezze.

Galgan 20-10-2014 14.13.39

Bambini giocosi osservano il mare
ed egli racconta
narra la storia della principessa che fu salvata
e dell'eroe sul cavallo alato.
Il Mito risorge, e fra noi soggiorna.
Eppure, qualcuno lo schernisce, forse perché lo teme
forse perché teme se stesso,
e il mostro che può essere.
E allora si suonino i corni, e si spronino i destrieri
Derisione è debolezza
ma Purezza non la teme, perché contempla
contempla bambini giocosi che osservano il mare.

elisabeth 20-10-2014 18.47.36

Scossa da brividi di tempi freddi
da mondi che perdono forma
cercando di arrampicarmi
in un mondo senza sogni
ubriaca di tracce inodore
avevo la sensazione di cadere giu' senza poter riprendere il volo
ma ali giganti....tra manti bigi e spade sguainate
coprirono il mio smarrimento.....
riprendo e rincorro
quel mondo che sembra ormai perduto
e i miei occhi si spalancano....e riprendo a respirare...
quell'odore di mare.....che mi culla da sempre
buongiorno vita......


Elisabeth

Taliesin 03-11-2014 13.33.21

I Santi

E camminando e camminando
stanno arrivando, stanno arrivando.
E camminando e camminando
stanno cantando, stanno cantando.
E camminando e camminando
stanno gridando, stanno gridando.
Ora le stelle stanno cadendo,
le nostre mura stanno tremando
e camminando e camminando
a piedi nudi ballano i Santi...
Trombe e tamburi ballano i Santi...
A braccia alzate ballano i Santi...
Marciando lenti ballano i Santi...


tratto dall'album: "Camminando, Camminando..." (1996) Musica di A.Branduardi, Testo di L.Zappa Branduardi

Taliesin, il Bardo


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 12.47.41.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 1998 - 2015 Massimiliano Tenerelli
Creative Commons License