Camelot, la patria della cavalleria

Camelot, la patria della cavalleria (http://www.camelot-irc.org/forum/index.php)
-   Il palazzo delle arti (http://www.camelot-irc.org/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   Passaggi, poesie, testi (http://www.camelot-irc.org/forum/showthread.php?t=65)

Morris 12-04-2008 23.59.42

Manowar






I Believe - Io Credo


Dall’oscurità, cammino nella luce
Dal giorno, cammino nella notte
Dalle ombre, apparirò
Con un messaggio, per tutti quelli che sentiranno

Per il debole di cuore, sarò forte
Ai difensori della fede, apparterrò
Per l’ultimo di noi, combattiamo finché moriamo
Finché le chiavi, del regno, sono mie

Restiamo tutti compatti
Per far vedere al mondo
Che è ora è proprio tempo
Di vivere fuori da tutti i nostri sogni
Dì la parola per sempre
La tua forza non ti lascia mai
Se vuoi vincere la battaglia
Di, “Io credo”

Dall’oscurità, cammino nella luce
Dal giorno, cammino nella notte Dalle ombre, apparirò
Con un messaggio, per tutti quelli che sentiranno

Per il debole di cuore, sarò forte
Ai difensori della fede, apparterrò
Per l’ultimo di noi, combattiamo finché moriamo
Finché le chiavi, del regno, sono mie

Restiamo tutti compatti
Per far vedere al mondo
Che è ora è proprio tempo
Di vivere fuori da tutti i nostri sogni
Dì la parola per sempre
La tua forza non ti lascia mai
Se vuoi vincere la battaglia
Di, “Io credo”

Morgen 13-04-2008 01.55.05

Bel testo Sir Morris!
Noto che da queste parti è giunto anche il nostro Sir Lancillotto... Dedico a voi cavalieri notturni questa splendida immagine

Lancillotto e Ginevra

http://students.ou.edu/N/Jessica.D.N...0Guinevere.jpg

Morris 13-04-2008 02.00.39

Me lo fate apposta?????!!!!!!!!
Comunque.....stupendo quel volto girato....ma lo è di più quando è il volto di Lancillotto che non osa guardare!!!

sir-lancillotto 13-04-2008 02.55.01


guardando questa immagine mi vengono spontanei questi versi di Colleen Hitchcock


E se me ne andrò
mentre tu sei ancora qui…
Sappi che io continuo a vivere,
vibrando con diversa intensità,
dietro un sottile velo che il tuo sguardo
non può attraversare.
Tu non mi vedrai:
devi quindi aver fede.
Io attenderò il momento in cui di nuovo
potremo librarci assieme in volo,
entrambi sapendo che l’altro è lì accanto.
Fino ad allora, vivi nella pienezza della vita.
E quando avrai bisogno di me,
sussurra appena il mio nome nel tuo cuore,
…e sarò lì.

Morris 13-04-2008 09.45.51

Questa, anche se non è Vostra, Vi appartiene.....come appartiene ...a me ...amico di ventura!
Sublime....complimenti!

Ingeborg 13-04-2008 13.19.36

Probabilmente questa famosissima poesia è già stata postata ma la condivido di nuovo, perché 'l'amor de lonh' è un tema bellissimo e struggente che mi tocca particolarmente ;)


Jaufré Rudel


1. Lanqan li jorn son long en mai
m'es belhs dous chans d'auzelhs de lonh,
e quan me sui partitz de lai
remembra.m d'un amor de lonh;
vau de talan embroncx e clis,
si que chans ni flors d'albespis
no.m platz plus que l'iverns gelatz.

2. Ja mais d'amor no.m jauzirai
si no.m jau d'est'amor de lonh,
que gensor ni melhor no.n sai
ves nulha part, ni pres ni lonh;
tant es sos pretz verais e fis
que lay, el renh del Sarrazis,
fos ieu per lieys chaitius clamatz!

3. Iratz e jauzens m'en partrai
s'ieu ja la vei, l'amor de lonh:
mas no sai quoras la veyrai,
car trop son nostras terras lonh:
assatz hi a pas e camis,
e per aisso no.n suy devis:
mas tot sia cum a Dieu platz!

4. Be.m parra joys quan li querrai,
per amor Dieu, l'alberc de lonh;
e s'a lieys platz, albergarai
pres de lieys, si be.m de lonh:
adoncs parra.l parlamen fis,
quan drutz lonhdas er tan vezis
qu'ab bels digz jauzira solatz.

5. Be tenc lo Senhor per verai
per qu'ieu veirari l'amor de lonh;
mas per un ben que m'en eschai
n'ais dos mals, quar tan m'es de lonh.
Ai! car me fos lai pelegris,
si que mos fustz e mos tapis
fos pels sieus belhs uelhs remiratz!

6. Dieus que fetz tot quant ve ni vai
e formet cest'amor de lonh
mi don poder, que cor ieu n'ai,
qu'ieu veya cest'amor de lonh,
verayamen, en tals aizis,
si que la cambra e.l jardis
mi resembles tos temps palatz!

7. Ver ditz qui m'apella lechai
ni deziron d'amor de lonh,
car nulhs autres joys tan no.m plai
cum jauzimens d'amor de lonh,
mas so qu'ieu vuelh m'es atahis,
qu'enaissi.m fadet mos pairis
qu'ieu ames e no fos amatz.

8. Mas so qu'ieu vuelh m'es atahis,
qu'enaissi.m fadet mos pairis
qu'ieu ames e no fos amatz.





Traduzione letterale :
1. Allor che i giorni sono lunghi a maggio, mi piace il dolce canto degli
uccelli di lontano, e quando mi sono partito di là mi ricordo di un amor
lontano. Vado per il desiderio imbronciato e a capo chino, così che né
canto né fior di biancospino mi giovano più dell'inverno gelato.
2. Mai d'amore io godrò se non godo di questo amor lontano, perché non
conosco (donna) più nobile e buona in nessun luogo, vicino o lontano; tanto
è il suo pregio verace e fino che là, nel regno dei Saraceni, fossi io per
lei tenuto prigioniero!
3. Triste e gioioso me ne partirò, dopo averlo visto, l'amore lontano: ma
non so quando la vedrò, perché le nostre terre sono troppo lontane: vi sono
molti valichi e strade, e perciò non posso indovinare (quando la vedrò): ma
sia tutto secondo la volontà di Dio!
4. Mi sembrerà certo gioia quando io le chiederò, per amore di Dio,
l'albergo lontano, e, se a lei piaccia, abiterò presso di lei, anche se di
lontano: dunque sarà fino il parlare, quando l'amante lontano sarà tanto
vicino, che sarà consolato dalle belle parole
5. So bene che il Signore è veritiero, per questo io vedrò l'amor lontano;
ma per un bene che ne traggo ne ho due mali, tanto sono lontano. Ahi!
perchè non sono andato laggiù da pellegrino, così che il mio bordone e la
mia schiavina fossero visti dai suoi begli occhi!
6. Dio che fece tutto ciò che viene e va e creò questo amor lontano mi dia
la possibilità, che io certo lo voglio, di vedere questo amor lontano;
veramente, con tale agio che la camera e il giardino mi ricordino sempre
dei palazzi!
7. Dice il vero chi mi chiama ghiotto e desideroso dell'amor lontano, che
null'altra gioia tanto mi piace come il godere dell'amor lontano. Ma ciò
che voglio mi è negato, che così mi dette in sorte il mio padrino, che io
amassi e non fossi amato.
8. Ma ciò che voglio mi è negato, che così mi dette in sorte il mio
padrino, che io amassi e non fossi amato.

Morris 13-04-2008 13.32.37

Anche se fosse stata già inserita, riportata da Voi ha un significato diverso!

Morgen 13-04-2008 14.15.23

Sir Lancillotto e Lady Ingeborg, vorrei ringraziarvi per aver postato versi così belli!

Morris 13-04-2008 15.43.14

Deliziosi!

Morris 13-04-2008 16.04.42

http://www.metal-observer.com/covers/cov4342.jpg

Band: Symphony X
Disco: The Damnation Game

A Winter´s Dream - Prelude (Part I)

Un Sogno D'Inverno - Preludio (Parte I)


Nonostante le tue parole siano vuote,
Posso percepire ora, quello che senti dentro

La notte si fa più vicina.
Senti che devi nasconderti.

Le tue paure non sono mai giuste o sbagliate
Ogni cosa è bianca e nera allo stesso tempo.

E' tempo di chiudere i tuoi occhi adesso,
Inizia la tua fantasia - che cosa significa?
Risveglia i tuoi sogni (comincia ora...)
Nella realtà.

Le tue paure non sono mai giuste o sbagliate
Ogni cosa è bianca e nera allo stesso tempo.

In un Sogno D'Inverno - Sarò là per te
In un Sogno D'inverno - sarò là per te


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 12.26.53.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 1998 - 2015 Massimiliano Tenerelli
Creative Commons License