Camelot, la patria della cavalleria

Camelot, la patria della cavalleria (http://www.camelot-irc.org/forum/index.php)
-   La taverna di Camelot (http://www.camelot-irc.org/forum/forumdisplay.php?f=2)
-   -   I racconti del Bianco e del nero (http://www.camelot-irc.org/forum/showthread.php?t=2582)

Lady Gwen 09-11-2019 02.22.11

Annuii e Baduk andò via.
Ma dopo pochissimo, una grossa auto arrivò nel cortile e mi preparai all'ingresso per accogliere chiunque ci fosse in quella macchina, forse un po' stizzita per tutta quella situazione strana e misteriosa.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Altea 10-11-2019 19.10.50

Il dottor Masper era un uomo molto carismatico e di alto fascino.. "Dottor Masper, è un onore per noi poter soddisfare le sue esigenze. Accomodatevi, gradisce qualcosa. Con i clienti particolari tratto personalmente, immagino desideri dei vestiti su misura o ha visto la nostra collezione?" osservando quell'uomo venuto da chissà quale posto. https://plumaslibres.com.mx/wp-conte...hace-viral.png

Guisgard 11-11-2019 00.59.50

Dall'auto scese qualcuno che poi subito entrò in casa.
Gwen dal salone sentiva i passi e poi qualcuno che parlava con Baduk.
Poi, dopo qualche istante, la porta del salone si aprì e la ragazza vide entrare qualcuno.
"Ciao, Gwen..." disse Cappuccio Nero "... spero tu abbia trovato ospitale la mia casa." Fissandola dalla sua maschera rossa.

Lady Gwen 11-11-2019 01.07.07

Sentii Baduk parlare con qualcuno, ma subito non riconobbi la voce.
Tuttavia, non mancò molto prima che lo riconoscessi.
Assunsi un sorriso beffardo alla sua frase.
"Pare che, nonostante la segretezza, il mio sesto senso spionistico non abbia fallito neanche stavolta..." Commentai, sempre con tono beffardo.
Iniziai a camminare per il salone, assumendo una beffarda aria critica.
"Non male, forse troppo campestre per i miei standard, non impazzisco particolarmente per l'arte venatoria, ma godibile."

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 11-11-2019 01.11.18

Masper fece un passo in avanti verso Altea, raggiungendo il chiarore che attraverso la finestra invadeva il salottino.
Qui la donna si accorse che gli occhi di quell'uomo, ora sotto la luce apparivano molto più chiari.
Lui la guardò negli occhi intensamente, poi il suo sguardo chiaro la percorse tutta, quasi incurante di poter apparire indiscreto o fuoriluogo.
Come se quell'uomo fosse indifferente alle regole o ai compromessi della società.
Lei si sentì osservata, anzi ammirata, come in un romanzo ottocentesco, dove il ricco e bellissimo padrone guardava e giudicava la propria schiava.
"Lieto, signora, di essere considerato un cliente particolare." Sorridendole con un cenno del capo.

Guisgard 11-11-2019 01.16.11

Lui rise piano, fissando Gwen attraverso quella maschera rossa.
"Per questo mi piaci..." disse lui sedendosi "... perchè sei un'istintiva, capisci al volo..." sempre guardandola "... davvero non apprezzi la campagna? ma allora non ami i vecchi romanzi... quelli romantici di una volta... in ogni storia di Scott, di Dumas o di Sabatini c'è sempre una campagna, mia cara..."
Entrò Baduk e servì da bere al suo padrone.

Lady Gwen 11-11-2019 01.20.17

"Lieta di essere di tuo gusto" commentai, con sorriso beffardo e tono provocatorio.
"Amo i romanzi, ma preferisco il mio attico in centro. Sai, quell'eleganza lussuosa alla James Bond" con tono pensieroso "Ma ancor più del mio attico, amerei sapere perché non mi ci hai fatto tornare, oggi" fissando ora con determinazione la sua maschera, mentre Baduk gli serviva da bere.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 11-11-2019 01.24.42

"Per salvarti." Disse lui a Gwen. "Il tuo amico Yldama è braccato dalla polizia e non impiegheranno molto ad arrivare a te." Bevendo. "Però se vuoi tornare nel tuo attico centro non sarò certo io ad impedirtelo, mia cara..." quasi divertito.

Lady Gwen 11-11-2019 01.28.16

Era chiaro ad entrambi che il problema di tutta la questione non fosse il mio attico.
Rimasi in silenzio a riflettere.
"Mi hai salvata perché ancora ti servo come spia o perché lasciare Yldama alle grinfie della polizia faceva parte del tuo piano fin dall'inizio?" chiesi in modo schietto, sedendomi davanti a lui.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 11-11-2019 01.38.32

"Mi deludi, mia cara..." disse lui finendo il suo bicchiere "... se anche lasciare il povero Yldama nelle grinfie della polizia fosse stato il mio piano sin dall'inizio, non so cosa sarebbe cambiato se avessi fatto lo stesso anche con te, no?" Fissando Gwen.


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05.38.12.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 1998 - 2015 Massimiliano Tenerelli
Creative Commons License