Camelot, la patria della cavalleria

Camelot, la patria della cavalleria (http://www.camelot-irc.org/forum/index.php)
-   La taverna di Camelot (http://www.camelot-irc.org/forum/forumdisplay.php?f=2)
-   -   I racconti del Bianco e del nero (http://www.camelot-irc.org/forum/showthread.php?t=2582)

Lady Gwen 05-03-2020 01.07.56

Avevo sentito il suo sguardo su di me, mentre uscivo e in un certo senso non mi dispiaceva, ma sapevo che sarebbe stata una cosa praticamente impossibile.
Era meglio metterci una pietra sopra, prima che fosse troppo tardi.
In corridoio, mentre tornavo verso la mensa, vidi un uomo dall'aspetto pacato e composto.
Intuii che dovesse essere un medico, dalla borsa che portava con sè e sembrava aver bisogno di indicazioni.
Allora mi avvicinai.
"Salve, le serve aiuto?" con un sorriso educato.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 05-03-2020 01.14.14

L'uomo si voltò verso Gwen e le sorrise affabile.
"Si, grazie." Disse gentilmente. "Sto cercando l'ufficio del direttore. Sono il dottor Simon Miz, criminologo e psicologo."
"Gwen..." Teken alla ragazza "... ti dispiacerebbe accompagnare il dottor Miz da tuo zio? Io non posso lasciare la mia postazione in qesto momento."

Lady Gwen 05-03-2020 01.23.11

"Oh, interessante! Piacere di conoscerla!" Io sono..."
Stavo per presentarmi, quando Teken mi interpellò, rivelando il mio nome al mio posto.
"Ma certo, stavo giusto andando da lui, venga con me!" lo invitai a seguirmi, con un cenno della mano, mentre gli facevo strada.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 05-03-2020 01.30.41

Simon sorrise ed annuì a Gwen, per poi andare insieme a lei verso l'ufficio del direttore.
"Sarà una domanda sciocca ma mi chiedo cosa ci fa una ragazza giovane come lei in un luogo simile." Disse il medico alla ragazza. "La fama che circonda l'Imperium Nolhiae non è adatto ai giovanissimi. Io ho fatto apposita richiesta per essere trasferito qui, ma dubito potrei portarmi dietro qualcuno."

Lady Gwen 05-03-2020 01.33.58

Lo ascoltai e ridacchiai alla sua domanda.
"Mio zio vuole che venga a fare del "volontariato", ogni tanto. Sa, per l'immagine e tutto il resto. Ma lo rende contento, quindi ingoio il rospo e lo faccio" facendo spallucce con rassegnazione "Anche io preferirei stare altrove, mi creda..." con un risolino sarcastico.
"Non è certo il luogo migliore del mondo, questo..."

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 05-03-2020 01.39.39

"Però giustamente da ciò che vedo il direttore ti lascia fare volontariato solo nell'ala 3." Disse Simon a Gwen. "Le altre 2 sezioni del penitenziario non sono assolutamente adatte ad un personale non qualificato." Il medico che aveva studiato con attenzione la struttura interna del penitenziario.

Lady Gwen 05-03-2020 01.43.13

Sorrisi ed annuii.
"Sì, non lo biasimo. Spesso, anche chi di competenza si trova lì ha difficoltà a gestire la situazione, non immagino cosa succederebbe se se ne occupasse qualcuno non competente..." scuotendo la testa.
"È un brutto posto, questo... So che sembra scontato, da dire, ma... Lo è davvero, in modo viscerale... Per tanto tempo ho pensato che fosse quasi in grado di produrre dalle proprie viscere tutto il male che vi alberga dentro... Sarà un'idea sciocca, ma è l'unica che viene in mente, quando si impara un po' a conoscere e queste mura..."

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 05-03-2020 02.32.15

"Eppure tu conosci solo quest'ala del penitenziario." Disse Simon a Gwen. "Qui perlopiù ci sono delinquenti di basso livello, mossi da opportunità e non da odio vero la Religione." Spiegò. Quanto al male, esso è un concetto filosofico, etico, morale, ma che per un medico e per la scienza non ha alcun valore. Il male impone un giudizio ed una condanna, il mio ruolo invece mi richiede solo studio ed analisi. Quindi evito di usare la parola male." Sorrise. "Ma ti starò annoiando con questi discorsi, scusami."
Erano arrivati davanti all'ufficio del direttore.

Lady Gwen 05-03-2020 02.35.23

Lo ascoltai con profondo interesse, poi sorrisi e scossi la testa.
"Assolutamente no, non si preoccupi" dissi in tutta onestà, trovandomi particolarmente interessata al suo discorso.
Intanto, eravamo arrivati all'ufficio dello zio.
Bussai i miei rapidi colpetti, quasi come un segno distintivo e poi aprii.
"C'è qualcuno per te" lo avvisai, facendo entrare il medico.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Destresya 05-03-2020 16.15.53

Mentre percorrevo i corridoi della prigione non facevo che pensare a quello strano caso.
Mi succcedeva sempre così quando arrivava qualcuno di nuovo, ci pensavo e ci ripensavo in ogni momento finchè non riuscivo ad entrare completamente nella sua mente a comprenderne le paure, i sogni, i segreti.
Quasi non mi accorsi di essere arrivata nell'ufficio del direttore, che mi fece entrare con la cortesia di sempre.
"Buongiorno direttore!" gli sorrisi, le nostre visite erano frequenti, era importante coordinare l'equipe medica con la direzione.
"Sonoo venuta per parlarle del nuovo detenuto, o meglio, per saperne di più su di lui in modo da poter iniziare a fare il mio lavoro quanto prima!" sedendomi sulla sedia davanti alla sua scrivania.
"Da quel poco che mi hanno saputo dire le guardie, ne ha un gran bisogno!" scherzai lievemente.


https://em.wattpad.com/f86a275bd51fb...3236332e676966


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05.57.02.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 1998 - 2015 Massimiliano Tenerelli
Creative Commons License