Camelot, la patria della cavalleria

Camelot, la patria della cavalleria (http://www.camelot-irc.org/forum/index.php)
-   La taverna di Camelot (http://www.camelot-irc.org/forum/forumdisplay.php?f=2)
-   -   I racconti del Bianco e del nero (http://www.camelot-irc.org/forum/showthread.php?t=2582)

Lady Gwen 05-12-2019 01.12.33

Accennai un sorrisetto furbo alle sue parole.
Anche se in effetti quel momento silenzioso e sospeso non mi era dispiaciuto, affatto, ma ero contenta che fossimo tornati alla normalità.
"Non credo avresti potuto fare molto, visto com'erano ridotte quelle persone ed è stato solo un gran colpo di fortuna che non ci fossimo noi al loro posto..." commentai.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 05-12-2019 01.17.01

"Si, ma avevo una pistola e qualche colpo spaventa ogni animale, fidati." Disse Elv guidando. "Va meglio ora?" Guardando Gwen.

Lady Gwen 05-12-2019 01.25.38

Volevo fidarmi di lui, soprattutto per il pensiero di quei due poveretti soli alla Laguna.
Poi, mi chiese se andasse meglio.
"Sì" dissi sincera, sorridendo più tranquilla.
Non mi sentivo serena al cento per cento, ma andava sicuramente meglio di prima, poco ma sicuro.https://uploads.tapatalk-cdn.com/201...214fa9f623.jpg

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 05-12-2019 01.32.34

Elv accennò un sorriso e tornò a guardare la strada.
"Ora tornerai a casa e ti farai una lunga dormita..." disse a Gwen "... e da domani cercherai di dimenticare questa brutta storia..." guidando.

Lady Gwen 05-12-2019 01.35.05

Ricambiai il suo sorriso e ascoltai poi le sue parole.
Annuii, tornando a guardare fuori dal finestrino.
Ci sarebbe voluto un bel po' per dimenticare, o almeno provarci, ma di certo il pensiero di non esserci io al posto di quei turisti poteva certamente aiutare.
Forse questo non era molto altruistico, ma era la realtà dei fatti.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 05-12-2019 01.38.35

La Jeep arrivò alla casa di Nasia, dove Gwen viveva.
"Eccoci..." disse lui fermandosi davanti al cancello "... scendi e va da tua zia, Gwen... e cerca di riposare... ti farà bene..."

Lady Gwen 05-12-2019 01.45.03

Alla fine, arrivammo a Villa Ilesia.
Diciamo che adesso ero un po' più contenta di prima di rivedere la zia, rispetto a quando ero uscita, giusto per il fatto di essere tornata a casa intera e non a pezzetti.
Gli sorrisi e lasciai un bacio sulla guancia, quasi sull'angolo delle labbra rosse e ben disegnate.
"Grazie, a presto" mormorai, osservando un ultimo istante i suoi occhi neri, quasi ad imprimerne la bellezza nella mia mente ancora una volta.
Alla fine, scesi dalla jeep per entrare in casa.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk
https://uploads.tapatalk-cdn.com/201...e7fd000d05.jpg

Guisgard 05-12-2019 01.48.02

Elv sorrise a quel bacio di Gwen sulla guancia, restando a guardarla mentre andava via.
Poi la Jeep ripartì.
In casa la ragazza riabbracciò sua zia, stupita di vederla tornare così presto.

Lady Gwen 05-12-2019 01.52.18

Appena entrai in casa, fui come sempre invasa dal tornado-Nasia ed era addirittura stupita che fossi tornata... Presto?
Davvero?
"Dici sul serio?" commentai, la fronte aggrottata.
Immaginavo una sfuriata, visto ero stata fuori tutta la notte durante la seconda tempesta della stagione, invece no.
Nulla.
Beh, meglio così, visto il mio stato d'animo attuale, che certamente non era eccellente.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk

Guisgard 05-12-2019 01.59.06

Nasia si aspettava che quell'uscita durasse almeno un giorno ed una notte e vedendo tornare di buon mattino Gwen restò colpita.
"E..." disse maliziosa "... il professore e la guida? Non sono tornati? Magari avremmo potuto offrire la colazione al gentile signor Elv, no?" Ridacchiando.


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05.35.30.

Powered by vBulletin versione 3.8.9
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 1998 - 2015 Massimiliano Tenerelli
Creative Commons License